Un vero e proprio tripudio, in termini di giudizi lusinghieri da parte di cittadini, giornalisti e turisti, ha accolto in data odierna in quel di Sanremo le prelibate clementine di Corigliano Calabro e, per l'esattezza, le gustose e salutari clementine di “Adottaunclementino”, l'ormai celebre brand creato dall'imprenditore agrumicolo Aldo Salatino. 

Le esposizioni e degustazioni di clementine (insieme a spazi dedicati a creazioni d'arte, prodotti tipici, testi di autori locali, esibizioni di gruppi folkloristici) si svolgono da domenica 4 nel centro di Sanremo, presso le hall di alcune strutture ricettive nonché sedi di associazioni del luogo, e sono curate da un gruppo di giornalisti, blogger e operatori del mondo della comunicazione provenienti da diverse località italiane, in collaborazione con realtà culturali sanremesi e comunità di residenti, nell’ambito di un’iniziativa nazionale di marketing territoriale alla sua prima edizione denominata “Made in Italy”.

Referente per la Calabria è il giornalista Fabio Pistoia. Ed è stato lo stesso Pistoia a far dono nel pomeriggio odierno delle clementine ad alcuni personaggi del mondo del cultura e della televisione, in primis la “regina” della celebre trasmissione “La Prova del Cuoco” di RaiUno, Anna Moroni, che ha molto gradito le clementine in regalo. I frutti di Aldo Salatino stanno registrando unanimi apprezzamenti tra cittadini sanremesi e persone accorse nella Città dei Fiori per l'evento canoro più importante d'Italia. Basti pensare che le clementine sono state offerte da Pistoia e dai suoi collaboratori negli spazi clou di Sanremo, dalla Sala Stampa “Lucio Dalla” allo storico Teatro Ariston e all'interno della manifestazione Casa Sanremo. Il tutto in compagnia della buona musica calabrese dell'apprezzato duo folk “U Campanaru” di Lago (CS), costituito dai coniugi Angela e Luca Politano, nato nel 1980 con lo scopo di diffondere e tramandare la storia e la tradizione popolare della terra calabra e che vanta al suo attivo grandi successi anche in Svizzera, Germania, Polonia, Croazia, Bulgaria, Portogallo, Grecia e Canada.
Nell'ambito dell'iniziativa “Made in Italy”, saranno divulgate quotidianamente agli organi d'informazione, attraverso comunicati stampa e foto, le attività promosse a Sanremo e che abbracciano il territorio calabrese, in particolare la Piana di Sibari.

Sanremo, 6 febbraio 2018

 


Commenti   

+1 #1 Italo 2018-02-06 21:16
Dispiace fare il bastian contrario, non è che avremo fatto una cattiva pubblicità, atteso che le clementine adesso , quasi , anzi inesistenti per il periodo?
Citazione

Aggiungi commento

Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito:
I commenti che verranno ritenuti offensivi o RAZZISTI non verranno pubblicati e saranno cancellati
VERRA' PUBBLICATO UN SOLO COMMENTO PER IP


Codice di sicurezza
Aggiorna

Il Blog è anche su...

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 

Crediti

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro uso violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’amministratore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione. L’amministratore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’amministratore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Ogni forma di collaborazione si intende offerta e fornita a titolo gratuito.