Domenica 11 febbraio, dalla Parrocchia di Sant’Apollinare, partirà l’attesa Missione Popolare, fortemente voluta dal parroco Don Cosimo Galizia, il quale, da sette anni amministra il suo sacerdozio nelle parrocchie locali di Apollinare e Thurio.“La missione popolare – spiega don Cosimo – è una forma organizzata di evangelizzazione straordinaria e periodica. 

Essa si propone di rinnovare la vita cristiana del popolo di Dio, mediante l’esposizione e l’approfondimento delle principali verità della fede (con un’attenzione particolare rivolta al senso del peccato, all’importanza della grazia, all’umiltà, al senso di fratellanza e della solidarietà umana…).La predicazione e le celebrazioni – continua – virano in un’unica direzione cioè l’osservanza dei comandamenti e la perseveranza nei Sacramenti. Troppo spesso si verificano “latitanze” ingiustificate dei fedeli verso l’accostamento all’Eucaristia o alla Riconciliazione, sacramenti importantissimi per chi ha scelto un cammino spirituale. Recarsi in Chiesa ad ascoltare la parola del Vangelo dovrebbe essere una priorità assoluta nella vita di ogni cristiano eppure, malgrado i tempi forti che si stanno vivendo, le chiese sono perlopiù deserte.Lo scopo di questa missione – aggiunge – è proprio quello di richiamare i figli alla Casa del Padre. Non a caso, il tema su cui verterà principalmente l’intero itinerario, è proprio la parabola del “Figliol prodigo”. Tutti i missionari coinvolti avranno il compito di risvegliare il fervore religioso e la qualità della vita morale dei fedeli, sperando di smuovere le coscienze delle nostre comunità e di renderli nuovamente e attivamente partecipi nel loro cammino di conversione”.Il parroco fa sapere che il numero dei missionari che si avvicenderanno nel portare la parola del Vangelo è davvero ingente. Si tratta di una settimana dal grande valore spirituale e morale a cui tutta la comunità coinvolta, è invitata a partecipare.Si inizia domenica 11 febbraio presso la parrocchia di Apollinare, alle ore 10.30 con l’Accoglienza della Croce e una breve processione a cui seguirà una santa messa presieduta dall’Arcivescovo, mons. Giuseppe Satriano. Verrà presentato alla comunità l’intero gruppo missionario, formato da Sacerdoti e laici che da lunedì 12 febbraio farà visita nelle case dei cittadini.L’intera settimana sarà caratterizzata (oltre le visite missionarie) da momenti di preghiere, catechesi, s. messe, missioni giovani, lodi, adorazioni eucaristiche, momenti d’animazione per ragazzi, via Crucis per le vie della comunità fino alla conclusione della Missione Popolare, che si terrà domenica 18 febbraio nella Chiesa di S. Telesforo, in Thurio. Anche la messa di conclusione sarà presieduta da Mons. Giuseppe Satriano. Seguirà un momento di festa e agape fraterna con la comunità.Don Cosimo ha voluto concludere con un forte appello alla comunità affinché ci sia la partecipazione di tutti. “Le missioni popolari – dice – sono prima di tutto un servizio reso al recupero e alla maturazione della fede. E sappiamo molto bene quanto sia importante nella vita di ognuno di noi la presenza di Cristo, non solo nei momenti di sconforto, quando ci ricordiamo di pregare.Sono certo – prosegue ancora – che la comunità risponderà in maniera positiva anche questa volta. Del resto, la partecipazione nei preparativi per l’organizzazione dell’intera settimana, è stata, da parte dei cittadini molto sentita e credo che si potrà fare un ottimo percorso per raccogliere poi i frutti dell’evangelizzazione. Nessuno deve sentirsi escluso ma stare dentro questo “evento”. Solo così la missione potrà raggiungere il suo obiettivo nella consapevolezza della propria Fede e nel cammino di comunione.

MARIA LA GROTTA

 


Aggiungi commento

Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito:
I commenti che verranno ritenuti offensivi o RAZZISTI non verranno pubblicati e saranno cancellati
VERRA' PUBBLICATO UN SOLO COMMENTO PER IP


Codice di sicurezza
Aggiorna

Il Blog è anche su...

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 

Crediti

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro uso violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’amministratore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione. L’amministratore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’amministratore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Ogni forma di collaborazione si intende offerta e fornita a titolo gratuito.