Il presidente dell’Associazione “GeneraAzioni” commenta la replica della società
“Prendiamo atto della replica al nostro precedente comunicato sull’emergenza rifiuti in atto sul territorio di Corigliano Calabro da parte della società responsabile del servizio, la Ecoross, che nuovamente ringraziamo per l’attività quotidianamente svolta soprattutto per ciò che concerne la raccolta differenziata avviata in loco sin dalla scorsa estate. 

Ci corre però l’obbligo di fare alcune doverose puntualizzazioni, anche alla luce del persistere della problematica evidenziata”.

Esordisce così il presidente dell’Associazione giovanile “GeneraAzioni”, Alfonso Falcone, nel commentare il recente intervento a mezzo stampa a firma dell’Ufficio Comunicazione dell’Ecoross. Come si ricorderà, Falcone aveva posto nei giorni scorsi alla pubblica attenzione, sempre attraverso gli organi d’informazione, la situazione delle discariche a cielo aperto che a iosa continuano a sorgere in città.
“Intendiamo anzitutto ribadire – dichiara Falcone – che non era e non è nostra intenzione, nella maniera più assoluta, accusare qualcuno delle cose che non vanno, anzi diamo atto alla società incaricata del servizio raccolta rifiuti dell’impegno profuso e della risposta positiva suscitata in larghi strati della popolazione. Il nostro, infatti, non era un monito, bensì un invito, che rinnoviamo anche in questa sede, alla collaborazione per far sì che possa registrarsi un decisivo miglioramento delle condizioni di vivibilità nella e per la collettività. Ecco perché, come sodalizio operante sul territorio, offriamo la nostra più spontanea e disinteressata collaborazione all’Ecoross a vigilare su tale increscioso fenomeno, chiedendo alla medesima società di farsi promotrice di un tavolo di discussione e operatività aperto a tutti i soggetti che intendono farne parte (associazioni, scuole, sindacati, ecc.). Tutto questo perché siamo naturalmente consapevoli che la deplorevole piaga dell’abbandono dei rifiuti per strada non si combatte in solitudine, ma con una piena concertazione e in un clima di fattiva collaborazione”.
“Purtroppo – aggiunge il presidente di “GeneraAzioni” – dobbiamo difatti far presente all’Ecoross che, nonostante l’impegno profuso, le aree indicate nel precedente comunicato come soggette a bonifica sono nuovamente tornate, a distanza di poche ore, in balia di persone incivili: la foto allegata al presente comunicato, scattata questa mattina di fronte il supermercato Lidl in contrada Santa Lucia, ne è la prova lampante. Auspichiamo altresì ad unirsi al nostro invito alla sinergica collaborazione anche il Comune e i cittadini proprietari di aree private divenute loro malgrado discariche abusive, affinché si possano studiare e mettere in atto interventi efficaci nell’interesse di tutti, quali ad esempio il sistema di videosorveglianza”.

Corigliano Calabro, 29 dicembre 2017

 


Aggiungi commento

Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito:
I commenti che verranno ritenuti offensivi o RAZZISTI non verranno pubblicati e saranno cancellati
VERRA' PUBBLICATO UN SOLO COMMENTO PER IP


Codice di sicurezza
Aggiorna

Il Blog è anche su...

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 

Crediti

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro uso violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’amministratore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione. L’amministratore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’amministratore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Ogni forma di collaborazione si intende offerta e fornita a titolo gratuito.