Il Rotary Club ed il “ Don Bosco” tra progettualità e collaborazione

I primi giorni di marzo, presso l’Istituto Comprensivo “ Don Bosco” di Cantinella, il Dirigente Scolastico, Dott. Agostino Guzzo, ha ricevuto una graditissima visita da parte del Dott. Vincenzo Taverna, Presidente RC Corigliano Rossano Sibarys del Rotary Club, della Dottoressa Mina Madeo, facente parte della Commissione Distrettuale “Nuove Epidemie” e della Dott.ssa Angela Di Noia, socia del Rotary. 

Questo primo incontro, fondamentale sul piano delle sinergie da ricercare, delle competenze da adottare e degli obiettivi da perseguire, ha una particolare accezione: voler sugellare, concretamente, l’inizio di una collaborazione tra l’ Istituto “Don Bosco” e il Rotary. Nelle intenzioni dei due partners c’è il chiaro proposito di raggiungere e coinvolgere i giovani studenti e le loro famiglie mediante iniziative e progetti finalizzati al contrasto ed alla lotta di malattie e patologie subdole, pericolose e dagli esiti drammatici; è del tutto evidente che la tematica, che sarà affrontata quest’anno, sarà completamente incentrata sul COVID 19 e su come la pandemia mondiale abbia modificato abitudini, sgretolato certezze, amplificato paure, precarizzato la società. In quest’ ottica il Rotary, ha ritenuto opportuno ed efficace utilizzare, in modo tale che il messaggio possa arrivare più facilmente a giovani ed adolescenti, un fumetto, realizzato dalla fumettista Ilaria Viteritti, eccellenza singolare del nostro territorio. Il fumetto, che ha come protagonista un personaggio di fantasia, il coraggioso ed eroico “ Capitan Max”, ha come obiettivo dichiarato quello di offrire un valido contributo a ragazzi e famiglie spiegando, in termini assolutamente comprensibili e di semplice interpretazione, quali siano gli atteggiamenti corretti per affrontare, contrastare e sconfiggere il Covid; si tratta di una serie di regole precise che ormai fanno parte della nostra quotidianità e del nostro vissuto e che comprendono il distanziamento sociale, l’utilizzo corretto delle mascherine, l’igiene regolare e scrupolosa delle mani, la disinfezione di oggetti di uso comune, la sanificazione e l’areazione degli ambienti e, soprattutto, la somministrazione dei vaccini che potrà consentire il raggiungimento di una oggettiva immunizzazione di massa. L’auspicio è che la collaborazione possa continuare, concretamente, anche in futuro e che tante tematiche e problematiche, legate all’universo giovanile, possano essere affrontate con rigore, serietà, sensibilità in un contesto svincolato da falsi moralismi e facile retorica.

ISTITUTO COMPRENSIVO “ DON BOSCO” CANTINELLA DI CORIGLIANO ROSSANO
Cantinella di Corigliano Rossano 04.03.2021 La referente per la comunicazione Prof. Maria Matranga


   

Stampa Email