In auto senza aver mai conseguito la patente: 5.000 euro di sanzione. Da domani posti di blocco dei Carabinieri e un elicottero che sorvolerà i cieli coriglianesi

Un’ennesima sanzione amministrativa s’aggiunge a quelle, già numerose, finora comminate dai Carabinieri della Compagnia di Corigliano dall’inizio dell’emergenza coronavirus ad oggi. Si tratta, per la precisione, di una doppia, salatissima, sanzione comminata ad un cittadino di Corigliano, già noto agli ambienti investigativi soprattutto per reati afferenti le sostanze stupefacenti, residente a Schiavonea ma sorpreso dai militari nel centro storico durante la consueta attività di controllo.

 Nei confronti dell’uomo, infatti, non solo è stata applicata la sanzione amministrativa ammontante a 500 euro perché trovato in giro senza alcun giustificato motivo e a bordo di un veicolo, ma anche un’altra ben più pesante, ammontante a ben 5.000 euro, perché lo stesso non aveva mai conseguito la patente di guida. Il mezzo, inoltre, è stato sottoposto a fermo amministrativo.
Ancora una volta, dunque, il centro storico coriglianese e la frazione Schiavonea si confermano le zone dove si registra la più alta incidenza di casi d’inosservanza alle vigenti normative in materia disposte dai diversi Dpcm frattanto succedutisi nonché dalle preposte Ordinanze regionali e comunali. Ma non è questa, tuttavia, l’unica novità proveniente dalla Compagnia dei Carabinieri di Corigliano, guidata con dedizione dal Capitano Cesare Calascibetta e i cui militari sono tutti impegnati in una scrupolosa attività di monitoraggio del territorio. Dalla giornata di domani e fino al prossimo weekend pasquale, i cieli coriglianesi saranno sorvolati da un elicottero dei Carabinieri utilizzato a supporto della predetta attività di controllo, in costante collegamento con le pattuglie disseminate in lungo e largo sul medesimo territorio, per segnalare soprattutto alle stesse l'eventuale presenza di assembramenti di persone in spiaggia o nei luoghi boschivi. Inoltre, i militari dell’Arma coriglianese attueranno posti di blocco in tutta la città al fine di distogliere eventuali trasgressori da passeggiate al mare, improvvisati pic-nic o gite fuori porta, purtroppo impedite al momento ma per tutelare al meglio la nostra e l’altrui incolumità.
Fabio Pistoia


 

Stampa Email