Maltrattava l'ex compagna, i Carabinieri arrestano un coriglianese

I Carabinieri della Compagnia di Corigliano Calabro, agli ordini del Capitano Cesare Calascibetta, hanno eseguito nelle ultime ore un'ordinanza d'esecuzione pena afferente una condanna definitiva per maltrattamenti aggravati continuati, pari a 2 anni e mezzo di carcere, nei confronti di un uomo. 

Si tratta di un coriglianese, classe 1979, gravato già da precedenti penali, resosi responsabile di una serie di reiterati maltrattamenti aggravati nei confronti dell'ex compagna, dalla quale aveva avuto anche dei figli e con la quale risiedeva nel comune di Rivalta (Torino).
Il coriglianese, tradotto pertanto dai Carabinieri di Corigliano presso la casa circondariale di Castrovillari, è stato ritenuto colpevole di una serie di atti persecutori telefonici e verbali, nonché di minacce e addirittura in alcuni casi anche di sequestro, verso la povera donna, commessi tra il 2008 e il 2017; la donna lo aveva, dunque, ripetutamente denunciato ai militari del luogo e nei confronti dell'uomo, difatti, era stata applicata una misura cautelare inerente il divieto di ritorno nel suddetto comune.
Prosegue, dunque, la lotta senza sconti da parte dell'Arma dei Carabinieri anche sul fronte della violenza di genere ed a tutela delle donne e della loro dignità.
Fabio Pistoia 

Stampa Email