Se Gesù Bambino nasce a San Francischielli


50 figuranti,successo per Presepe Vivente. Rione Falcone, si replica lunedì 6.  
CORIGLIANO-ROSSANO  – La Sacra Famiglia, con tanto di Gesù Bambino, ospitata nella cappella di San Francischielli, dove tradizione vuole che il Santo paolano, patrono della Città e della Calabria, dormì per quasi due anni e dove viene conservata ancora oggi la pietra che gli servì da guanciale. Dal mendicante alla cartomante, dal falegname al fabbro, dai censori alle massaie. 

È ricco di dettagli, particolari e suggestioni il Presepe Vivente allestito nel Rione Falcone, nel cuore del centro storico di Corigliano, che ha riscosso ieri (giovedì 26) un enorme successo di pubblico e visite. – Si replica lunedì 6 gennaio con il tradizionale arrivo dei Re Magi.
 
Ad esprimere soddisfazione e a complimentarsi con organizzatori, protagonisti ed i Frati Minimi per l’iniziativa sono gli assessori Tiziano Caudullo e Annamaria Turano ed il Sindaco Flavio Stasi che hanno preso parte all’evento insieme a centinaia di cittadini. Oltre a rinnovare lo spirito della fede e della tradizione, eventi come questo – sottolineano – contribuiscono a promuovere la conoscenza dei centri storici e del patrimonio culturale ed artistico cittadino.
 
La rappresentazione promossa dal Santuario di San Francesco alla quale hanno contribuito più di 50 figuranti, tra giovanissimi e anziani, uomini e donne, ha richiesto una preparazione di oltre 5 mesi; di più settimane per l’allestimento delle capanne che hanno ospitato le diverse scene come l’Annunciazione dell’Angelo Gabriele a Maria, la visita della Beata Vergine ad Elisabetta e la Natività con Giuseppe, Maria ed il Bambinello.
 
La chiesetta di S.Francischiello, posta sotto le mura di S. Giacomo, nel giardino del convento dei Minimi, ha raffigurato e raffigurerà anche il giorno dell’Epifania, dalle ore 18,30 il fulcro della rappresentazione, simbolo del Natale.
 

Stampa Email