Svegliaaa!! Forse l’unica alternativa e’ la lotta dura!!!

Se necessita si vada pure verso la logica dello scontro totale.
Non c’è bisogno di avere studiato ad Oxford o alla Bocconi di Monti per capire che: Lavoratori, famiglie, pensionati, piccoli imprenditori, artigiani, commercianti sono nella merda, il problema è che tutti sanno chi sono gli artefici di questo sfascio, ma nessuno fa niente per SOVVERTIRE questo sistema corrotto, gli si perdona tutto:

come andare a puttane, comprarsi i preservativi, la bambola Barby, i lecca lecca, i gratta e vinci, gli elettrodomestici o la NUTELLA con i soldi nostri.

E’ il momento di scendere nelle piazze, di occuparle, è il momento di assediare le sezioni dei partiti, è tempo di riprendere la dura lotta contro questa classe politica: la più corrotta, la più corruttrice, la più corruttibile e la meno acculturata del pianeta terra.
                -------------------------------------------
BASTA con questa classe politica ingorda che ha depredato l’Italia riducendola alla fame.
NO AD UNA  EVENTUALE  GRAZIA POST CONDANNA PER SILVIO BERLUSCONI.
LOTTA: contro le accise e l’iva sui carburanti, le assicurazioni, lo strapotere delle banche, contro le fondazioni, vero covo di evasione fiscale e gestite dai politici: D’Alema, Razzi, Scilipoti, Veltroni.
   
LOTTA: contro questa pressione fiscale oramai insopportabile e che ha raggiunto il 70%.
LOTTA: per una legge elettorale dove siano i cittadini a scegliersi i propri rappresentanti.
LOTTA: per l’abolizione delle auto blu, i privilegi della casta, contro l’impunità e l’immunità dei politici e dei loro amici, contro gli stipendi e pensioni d’oro, lotta dura contro i doppi incarichi.

LOTTA: contro il finanziamento dei partiti, per l’abolizione delle province, per la riduzione”almeno il 50%” dei parlamentari, per i costi della politica e per l’abolizione del Senato.

LOTTA: per il Sud, che dopo quaranta anni di promesse mai mantenute vive nell’arretratezza più nera e con infrastrutture fatiscenti: Strade, ferrovie e mancanza di investimenti produttivi.

LOTTA: PER UNA “SINISTRA” UNITA E DICHIARATAMENTE DI LOTTA.
LOTTA: per una severa battaglia contro l’evasione fiscale. Si vadano a stanare i grandi evasori, i paradisi fiscali, non siano sempre i soliti a pagare anche per gli altri in questo ingiusto e fottuto  paese. Si introduca una patrimoniale sulle grandi rendite. Si paghi l’IMU in base al reddito.

LOTTA: per l’approvazione del conflitto d’interessi che la sinistra”D’Alema- Veltroni- Prodi –Violante” non ha mai voluto affrontare per la sudditanza a Berlusconi, artefice del disastro italiano.

LOTTA: per una giustizia giusta, rapida ed uguale per tutti, non come la intendono: la Santanchè, Brunetta, Cicchitto, Gasparri, Schifani,Verdini, Formigoni e tutte le amazzoni di Berlusconi.
LOTTA: contro questi politici”PDL- LEGA E LA DESTRA”che da 20 anni hanno messo in piedi una vera guerra civile e provocatoria contro la magistratura e le istituzioni. Se questo clima di odio e di incitamento alla violenza da parte di forze  politiche di governo si fosse verificato in una nazione civile sarebbero tutti in galera, invece in Italia possono permettersi tutto, anche di bloccare il parlamento con l’assenso del partito democratico oramai POLITICAMENTE  ALLA DERIVA.
La verità è che se i  politici possono continuare indisturbati a rubare e a depredarci lo fanno perchè buona parte della cosiddetta nuova generazione è servile alla classe politica in quanto anestetizzata dall’alcool, frustrata dal possedere un ipod o un  iphone costoso, illusa dall’effimero successo che la televisione propone o drogata dal finto progresso economico. Questo stato di ubriacatura soporoso degli Italiani è manna dal cielo per buona parte della politica in quanto sicura che né i vecchi né i giovani  sono capaci di scendere in piazza a RIBELLARSI CONTRO IL LORO STRAPOTERE.

MOVIMENTO CENTRO STORICO: UN PROGETTO PER NON MORIRE. Luzzi Giorgio

Stampa Email