Ospedali Corigliano Rossano e oltre….La Vergogna della Sanità!


Tutto tace ma non c’è da stare tranquilli. Per il momento, il reparto di Pediatria, Spoke Corigliano, tra tante difficoltà, continua a garantire il servizio ricoveri. Il pronto soccorso garantisce, ancora, il servizio notturno, anche se la situazione è da tenere sotto controllo. Oltre alla mancanza del personale medico e paramedico c’è da valutare anche il reparto nella sua struttura, più volte sono state fatte di richieste di apparecchi salvavita e di rivedere l’impianto di ossigeno.

 E’ di oggi la notizia del declassamento ad ambulatorio del reparto di Ortopedia di Castrovillari. Un buco quello della sanità calabrese di oltre 2 milioni di euro ed uno spettacolo vergognoso ed orribile quello delle strutture sanitarie nella nostra regione. Chiedo ai parlamentari di questa terra, soprattutto a quelli che sono maggioranza di governo, di prendere serie iniziative a favore della sanità, a parte l’impegno di un parlamentare, gli altri, sul tema della sanità, “dormono”. Una vergogna che ha nell’amministrazione regionale, di questa terra, il principale colpevole. Una seria amministrazione regionale si sarebbe “dimessa in massa”, vergognosamente difesa dai rappresentanti di Corigliano Rossano che difendono l’indifendibile. Mi chiedo con quale coraggio, la sera, guardate i vostri figli prima di andare a dormire. Chiedo ai candidati alla carica di Sindaco, di Corigliano Rossano, Graziano, Promenzio, Stasi, di protestare contro lo “scippo” che quotidianamente, la Sanità subisce nel nostro territorio. Con la speranza di un amministrazione cittadina capace di attuare politiche importanti per la sanità, con una nuova amministrazione regionale che finalmente ricostruisca il futuro di questa terra. Con la salute non si scherza!

francesco caputo

 

Stampa Email