Comunicato dell’UDS Corigliano sulla manifestazione di Forza Nuova

Noi dell'Unione Degli Studenti di Corigliano Calabro riteniamo che la manifestazione di protesta, portata avanti oggi da Forza Nuova davanti al comune di Corigliano, contro l'arrivo del Ministro dell'Integrazione Cecille Kyenge, sia stata una cosa aberrante e che doveva essere fermata, se non dalla cittadinanza, almeno dalle "Forze dell'Ordine".

Riteniamo impossibile la presenza di un partito razzista come forza Nuova in un paese come il nostro, dove il razzismo e il fascismo sono illegali, secondo l’art. 3 della Costituzione Italiana e  la Legge Scelba  . Noi non siamo sulle stesse posizioni ideologiche del Ministro Kyenge, ma attaccarla da un punto di vista razziale è veramente da ignoranti, lo si faccia politicamente! I forzanovisti affermano che gli immigrati invadano l'Italia, la rendano insicura e rubino il lavoro agli stessi italiani. Noi ci chiediamo: quale lavoro rubano agli italiani? Quello di andare sulle spiagge, con il caldo, tutto il giorno a vendere borse? Quello di vendere le rose? O quello di essere sfruttati nei campi di agrumi per 3 euro all'ora (sempre sotto il caldo, portando grossi pesi)? Noi riteniamo che i fascisti creano problemi falsi. Vogliamo ricordare che gli immigrati sono costretti a scappare dai propri paesi per colpa di guerre portate dall’imperialismo, finanziate dalle multinazionali occidentali per sfruttare il loro territorio in nome del profitto. Sono costretti a scappare dalle loro famiglie, affrontare lunghi viaggi che possono diventare mortali, per poi ricadere di nuovo nello sfruttamento e nella miseria. E le stesse persone che costringono gli immigrati ad una vita infernale sono gli stessi responsabili dei licenziamenti, della disoccupazione, dell'impoverimento della maggioranza del popolo italiano, anche attraverso lo sfruttamento di nuova manodopera a basso costo e senza diritti. Il colpevole è il capitalismo, non gli immigrati! Anche gli immigrati sono lavoratori e anche insieme a loro dobbiamo lottare per ribaltare questo modo di produzione. Pertanto, con enorme indignazione, chiediamo al Sindaco di chiudere la sede di Forza Nuova nel rispetto dei valori costituzionali.
Corigliano Calabro, Lì 22/08/2013.
Unione degli Studenti Corigliano Calabro.

Stampa Email