Cataldo Russo (UDC) vuole fare chiarezza su alcune questioni urbanistiche

Problemi legati alla corretta attuazione delle leggi in materia urbanistica sul territorio coriglianese. E’ questo il senso delle due richieste, protocollate, nei giorni scorsi dal capogruppo dell’Udc, Cataldo Russo. D’altronde l’esponente del partito di Casini aveva avuto modo di anticipare quanto richiesto in questi giorni, proprio nel corso del consiglio comunale del 12 agosto scorso, allorquando il civico consesso fu chiamato a rieleggere il presidente del consiglio comunale dopo che l’ex presidente, Maddalena Avolio, fu costretta a dimettersi per problemi legati a questioni di carattere urbanistico.

Cataldo Russo nelle due richieste indirizzate al sindaco, Giuseppe Geraci, e al responsabile del settore urbanistica, Franco Vercillo chiede: l'elenco delle ordinanze di demolizioni emesse negli ultimi dieci anni; i verbali di accertamento alla inottemperanza delle ordinanze di demolizioni degli ultimi dieci anni; l'elenco delle sentenze di demolizioni divenute irrevocabili con allegato la pena accessoria; l'elenco delle dichiarazioni di decadenza dei permessi a costruire, ex art.15 del T.U. Edilizia (D.P.R. n. 380/2000), degli ultimi 5 anni. Come si può notare si tratta di richieste specifiche che hanno, comunque, un comune denominatore: la lotta all’abusivismo edilizio a Corigliano. Argomento questo abbastanza dibattuto anche nella campagna elettorale di maggio-giugno, ma che affonda le proprie radici nell’ultimo ventennio. Ricordiamo come il capogruppo dell’Udc negli ultimi due consigli comunali celebrati (uno a luglio e l’altro in questo mese di agosto) ha affrontato in maniera chiara, ampia ed articolata l’argomento chiedendo al sindaco di intervenire su questi aspetti, purtroppo abbastanza spinosi, ciò allo scopo di fare chiarezza, ma soprattutto per avviare le iniziative necessarie.

     Giacinto De Pasquale

Stampa Email