Regionali, fermento nella lista dei centristi. Contatti con un “big” del territorio

In un’anomala campagna elettorale che stenta ufficialmente a decollare, a causa dei ritardi nella designazione dei candidati alla presidenza della Regione Calabria per dissidi interni alle diverse coalizioni, continuano a susseguirsi indiscrezioni afferenti candidati, presunti o tali, del territorio.

 L’ultima di queste riguarda il fronte dei moderati in seno allo schieramento di Centrodestra, ossia la lista dei cosiddetti centristi, area Udc per intenderci, che alla stregua di tutte le altre forze politiche guarda naturalmente con attenzione e interesse alla terza città della Calabria, Corigliano Rossano appunto, e al comprensorio della Sibaritide nella sua interezza.
Ancora incerta, in tal senso, sarebbe la candidatura di un noto imprenditore, apprezzato esponente centrista del territorio, il cui impegno diretto sarebbe sostenuto da una folta schiera di amici ed estimatori. Sempre dal suddetto fronte dei moderati, inoltre, si registrebbero novità a seguito, sempre secondo fonti ufficiose, dei contatti avviati tra esponenti politici nazionali del partito dello scudocrociato ed un autorevole rappresentante politico del territorio, in corsa per un seggio al Consiglio regionale, al fine di valutare l’ipotesi di una sua candidatura all’interno della lista centrista della coalizione.
Le prossime ore, che dovrebbero essere quelle finalmente decisive per la designazione del candidato per il Centrodestra alla presidenza regionale, dovrebbero dipanare anche questi dubbi e gradualmente contribuire a chiarire il mosaico politico-elettorale della sfida del prossimo 26 gennaio.
Fabio Pistoia
 

Stampa Email