Corigliano: il 24 settembre il sindaco Geraci presentera’ le linee programmatiche

Il sindaco Giuseppe Geraci ha pronte le linee programmatiche tanto da convocare per il prossimo 24 settembre il consiglio comunale, nel corso del quale le illustrerà. Saranno in tutto cinque gli argomenti che il civico consesso, convocato dal presidente Pasquale Magno, sarà chiamato ad affrontare a partire dalle 16.30 nella sala consiliare dell’ex municipio.

Ma è indubbio che quello delle linee programmatiche sarà il più importante perché atteso. Atteso perché attraverso questo documento si conoscerà l’azione amministrativa che l’attuale esecutivo vorrà portare avanti nel corso della consiliatura. Attorno alle linee programmatiche, come si ricorderà, recentemente si era sviluppato un dibattito portato avanti dai consiglieri comunali Cataldo Russo, Gioacchino Campolo e Giorgio Aversente, i quali spingevano affinché il sindaco facesse conoscere i suoi programmi amministrativi al più presto. Geraci in più di una circostanza aveva “tranquillizzato” il consiglio che a tempo debito avrebbe fatto conoscere le direttrici della sua azione amministrativa. Ma, come si diceva, nel consiglio del 24 settembre prossimo le linee programmatiche non saranno l’unico argomento, infatti al centro dei lavori consiliari figurano altri argomenti che certamente faranno registrare un certo che di dibattito. Ad iniziare dalla elezione del vice presidente dell’assise comunale. Carica al momento vacante dopo le dimissioni dell’ex presidente Maddalena Avolio, con la conseguente elezione dell’ex vice presidente, Pasquale Magno, attuale presidente. Questo argomento, anche se non iscritto nel consiglio comunale del 12 agosto, la maggioranza aveva chiesto di discuterlo in quella seduta, ma tutto fu rinviato ad altra riunione. Si dovrà procedere poi ad un adempimento previsto quando si insedia una nuova amministrazione ed un nuovo consiglio: la elezione della Commissione per l'aggiornamento dell'elenco dei Giudici Popolari. Seguirà la presa d’atto della dichiarazione di inizio mandato. Si tratta di quel documento reso noto dal comune lo scorso 28 agosto, attraverso il quale il sindaco ha resa edotta la cittadinanza della situazione finanziaria, non certamente rosea, nella quale si dibattono le finanze comunali. Dovrà essere approvato, inoltre, lo schema di convenzione per la gestione del servizio di Tesoreria Comunale, attualmente gestito dalla banca Carime e che è in scadenza. Infine approda in consiglio la problematica “no triv”. Infatti il consiglio comunale, su sollecitazione degli assessori Marisa Chiurco e Maria Francesca Ceo, dovrà determinarsi sulla ricerca di idrocarburi in mare. Da quanto fin qui dichiarato, non solo dalla maggioranza, ma anche da parti di alcuni consiglieri di minoranza, appare certo che il civico consesso si determinerà verso un chiaro e netto no alla ricerca di idrocarburi nel nostro mare Ionio.

     Giacinto De Pasquale

Stampa Email