Basta immigrati? Aiutiamoli a casa loro, magari importando il loro olio

In questi giorni tiene di nuovo banco il tema dell’invasione degli immigrati clandestini provenienti, questa volta, dalla Tunisia, cui qualcuno ha cercato di dare risposta, al di là della chiusura dei porti, proposta da Salvini, col solito “aiutiamoli a casa loro”, che non sappiamo bene cosa significhi. 

Sappiamo, però, che la Tunisia è un fattore di stabilità per il Maghreb, poiché assorbe una massa enorme di profughi libici e ha un governo con cui si può collaborare sul fronte della sicurezza internazionale. LEGGI ARTICOLO COMPLETO

Stampa Email