“Forza Corigliano”: No alle trivellazioni nello Jonio

Il gruppo consiliare di maggioranza “Forza Corigliano”, dopo aver aperto in questi mesi una proficua discussione al suo interno sulle trivellazioni, dichiara apertamente di non accettare l’ipotesi che una operazione di tale portata venga effettuata sulle costa del nostro territorio. Assumiamo una posizione chiara contro quello che può essere definito un tentativo di impoverimento e distruzione del nostro territorio.

No, dunque alle trivellazioni sulla costa Jonica, ma bensì pieno sostegno alla salvaguardia del territorio e allo sviluppo sostenibile legato al turismo, all’ambiente e all’agroalimentare. La nostra posizione racchiude la ferma volontà di proseguire sulla strada della difesa e della valorizzazione delle bellezze di questo territorio. Vogliamo tutelare tutta la popolazioni e quegli imprenditori che, negli anni, hanno investito e intendono continuare a investire nelle risorse che fanno della nostra costa un’area con notevoli potenzialità di crescita. Riteniamo, pertanto, che anche solo l’ipotesi che si possano avviare campagne di sondaggi per la ricerca di idrocarburi nel nostro golfo di Corigliano metterebbe a rischio l’intero ecosistema naturale della nostra città, con conseguenze catastrofiche per lo sviluppo turistico, agricolo ed ittico. Se una scellerata azione di trivellazione dovesse concretizzarsi sulle nostre coste, sarebbe un duro colpo inflitto alle opportunità di sviluppo di questo territorio che consideriamo sano, incontaminato e che proprio per questo va difeso e preservato. Il nostro territorio, ha una conformazione ambientale e paesaggistica che rappresenta una eccellenza e miriamo a sostenere gli investimenti che vanno nella direzione di potenziare e valorizzare queste bellezze. Il nostro territorio, con l’utilizzo dell’energia solare, fornisce già un enorme contributo al fabbisogno energetico nazionale. Siamo convinti che il futuro non è rappresentato dalle trivellazioni o interventi similari. Questo gruppo consiliare sosterrà fino in fondo la battaglia “NO TRIV” in difesa dello straordinario patrimonio paesaggistico che rappresenta una delle leve principali per lo sviluppo dell’intera piana di Sibari. Siamo soddisfatti della posizione assunta, su questo tema, dal Sindaco Geraci e dall’intera amministrazione comunale, che ha esternato il suo dissenso alle trivellazioni in occasione della manifestazione “NO TRIV” tenutasi sulle spiagge di questo comune nello scorso mese di agosto. Confidiamo nell’azione politico – amministrativa dell’On. Dima, che ha già avuto modo di esprimere la sua posizione a riguardo, evidenziando anche la gravità del problema al Presidente Scopelliti. Mentre si cerca di costituire un consorzio Jonico per favorire il turismo fra Calabria, Basilicata e Puglia, sarebbe infatti una contraddizione che nella stessa costa Jonica venissero avviate operazioni di trivellazione. Su questo versante riteniamo sia auspicabile una collaborazione e convergenza tra i Presidenti delle regioni interessate.. Esterneremo la nostra contrarietà alle trivellazioni nel prossimo consiglio comunale e rimarcheremo con forza e determinazione l’importanza di assumere una posizione comune e unanime su questo tema, che riguarda un tentativo di distruzione del nostro territorio.

Il Capo Gruppo Consiliare “Forza Corigliano” Antonio Ascente{fcomments}{jcomments off}

Stampa Email