• Home

Caffè Aiello Corigliano - I rossoneri sprecano, Molfetta vince al tiebreak


La Caffè Aiello Corigliano “regala” Gara2 ad una Exprivia Molfetta molto cinica che, visto il buon cuore dei calabresi, non si fa ripetere due volte l’invito e porta a casa una match giocato su livelli sicuramente inferiori al solito. Ci vuole il tiebreak perché i pugliesi abbiano ragione di un Corigliano comunque ben messo in campo

e, fatta qualche eccezione, con i propri giocatori che si sono espressi su buoni livelli,ma alla fine probabilmente la truppa di coach Torchio paga una stanchezza accumulata nel lungo confronto contro Monza mostrando un appannamento mentale e fisico che, tradotto in termini spicci, si traduce nel calo inatteso di qualche giocatore, nei troppi ed insoliti errori in attacco e in alcune indecisioni che si sono rivelate poi fatali. Guardando al match andato in scena al “Pala Corigliano”, non si può non sottolineare, ancora una volta, quello che accade sulle tribune. Il gruppo supporters “I Mille del Brillìa” colora e riempie ancora una volta il palasport e segue il confronto con una sportività e un tifo caloroso degno degli scenari più altolocati del volley, guadagnandosi di diritto una prima pagina meritatissima. La presenza di un nutrito gruppo di tifosi pugliesi rende ancor più bello lo spettacolo, elevato poi da 5 lunghi e combattuti set che esaltano a turno le tribune. Per quanto riguarda la pallavolo giocata, coach Cichello parte con il “sette” visto nei quarti, apportando però modifiche importanti in corso d’opera come l’ingresso del francese Castard che, dopo alcuni scampoli iniziali, gioca tutto il quarto e il quinto set contribuendo alla vittoria finale. Coach Torchio propone invece gli stessi che avevano chiuso il confronto a Monza, inserendo poi un Bortolozzo scatenato capace di mettere insieme 14 punti in due set e mezzo. Nel primo set Corigliano è avanti ai tecnici 8-6 e 16-14. Molfetta però non molla e, recuperato il break (17-17), sale in cattedra sul 21-23 sfruttando due colpi a vuoto di Van Garderen. Il turno in battuta di Padura Diaz riporta avanti i locali (24-23), ma poi ci vuole un immenso Fabroni per i due punti finali che chiudono il st 26-24, con annesso muro su Castard. Nel secondo set la Caffè Aiello sembra non entrare in campo. Avanti 5-8 e 12-16 ai tecnici, Molfetta va prima sul 12-20 con gli attacchi del solito imprendibile Van Dijk e poi chiude senza problemi 15-25. Il terzo set è la chiave di volta del match. Sotto d’un punto al primo tempo tecnico ma avanti di 2 al secondo, la Caffè Aiello va sul 20-15 (grazie ai colpi di Bortolozzo) e pare ipotecare il parziale. L’errore in battuta di Castard (23-19) sembra decisivo, ma poi Corigliano “si spegne” e, sul 24-21, sciupa clamorosamente 3 palle set, l’ultima delle quali con una “smash” gettato fuori dai 9 metri da Giombini su ricezione lunga dei pugliesi. A quel punto Corigliano si disunisce e, nonostante altre due palle set, alla fine cede il parziale al Molfetta, che chiude 27-29 con un attacco di Castard. Pesano, nel parziale, almeno un paio di decisioni quantomeno dubbie del primo arbitro pugliese Simbari, la cui designazione non ha lasciato certo contenta la dirigenza rossonera. Nel quarto set parte meglio l’Exprivia, che va ai tecnici 7-8 e 14-16. Poi rinasce Corigliano che, sempre dal centro e ancora con Bortolozzo, conserva un doppio break preziosissimo sul 19-17 e sul 20-18. Giglioli accorcia sul 21-20 ma subito dopo prima Marretta sale in cattedra (24-21) e poi Fabroni chiude 25-21 murando Del Vecchio. Nel tiebreak Corigliano continua a “regalare”. Al cambio campo, infatti, i calabresi girano 8-4 e, sebbene coach Cichello metta in pausa la diagonale titolare – inserendo Aprea e Morelli – è sempre Corigliano a guidare sul 10-7. Poi però Molfetta risale la china e prima aggancia i rossoneri (11-11) e poi li supera (12-13) con le bordate di Van Dijk, l’uomo che risolve quasi sempre i “guai” dei pugliesi e, senza il quale, probabilmente Molfetta sarebbe ben altra pasta. Un muro di Saitta sul pur ottimo Van Garderen (26 punti per l’olandese, sotto d’un solo punto al connazionale Van Dijk) chiude il tiebreak sul 14-16 per Molfetta, che si porta sul 2 a 0 nella serie e si appresta a giocarsi il primo matchball per la finale playoff già mercoledì sul proprio campo.

Giovanni Torchio (coach Caffè Aiello Corigliano): «Purtroppo stasera abbiamo sbagliato troppo, anche in alcune situazioni in cui di solito siamo più precisi. Sfortuna? Mi piace essere pragmatico nel mio lavoro e voglio pensare che siamo mancati noi in alcuni frangenti in cui ci è mancata un po’ di cattiveria in più. Loro, pur non giocando al massimo, sono una squadra molto forte, per cui hanno fatto tesoro di ogni situazione creatasi sfruttandola al meglio e hanno portato a casa la gara».

Emiliano Giglioli (centrale Exprivia Molfetta): «E’ stata una gara molto dura che, sapevamo, sarebbe stata in salita, visto che Corigliano non molla mai ed ha carattere e testardaggine anche quando va sotto. Van Dijk determinante? Dobbiamo ringraziarlo per come spesso ci tira fuori da situazioni delicate ma, del resto, non scopriamo stasera il suo valore. Adesso pensiamo a Gara3, perché sono sicuro che sarà durissima. In campionato, in casa nostra, abbiamo vinto 3 a 0 ma con parziali alti. Mercoledì sarà tutta un’altra musica, ne sono sicuro. Abbiamo visto tutti cos’ha fatto Corigliano contro Monza: era sotto 2 a 0 ed ha ribaltato la serie, per cui nulla è già scritto In ultimo vorrei solo congratularmi con il meraviglioso e corretto pubblico di Corigliano. Giocare in questo palazzetto, così caldo e gremito di gente, è davvero fantastico».

 

TABELLINO

Caffè Aiello Corigliano      2

Exprivia Molfetta               3
Parziali: (26-24, 15-25, 27-29, 25-21, 14-16)

Caffè Aiello Corigliano: Fabroni 7, Van Garderen 26, Santucci (L), Tomasello 6, Bortolozzo 14, Gonzalez, Padura Diaz 13, Sperandio 7, Giombini 1, Marretta 11, Smerilli NE, Casciaro NE, Paris NE. All. Torchio

Exprivia Molfetta: Morelli 1, Aprea, Castard 9, Van Dijk 27, Del Vecchio 12, Verhanneman 7, Rizzo (L), Giglioli 8, Ippolito, Giosa 6, Saitta 6. All. Cichello

Arbitri: Simbari e Cappello

Note: durata set 28', 21', 32', 27', 18'; tot: 126'. Ace 6/3. Muri punto 13/14. Percentuale in attacco 54% / 50%. Percentuale in ricezione 43% / 28%. Spettatori 1500 ca.

 

Johnny Fusca

Ufficio Stampa e Comunicazione

Caffè Aiello Corigliano

Stampa Email