Scarcello: «Le scelte strategiche dovranno essere prerogativa dei cittadini»

Scarcello: «Porto ed ex centrale Enel sono questioni da demandare al nuovo governo civico»

Pochi mesi ancora, sicuramente i più intensi, e poi la nuova città di Corigliano-Rossano avrà il suo primo governo eletto dai cittadini. Quello che stiamo vivendo oggi è un periodo di transizione amministrativa ed è opportuno, dunque, che le scelte strategiche per il territorio vengano riservate alla prossima Amministrazione comunale. A partire dalla obbligatoria rivisitazione del Piano strutturale associato per finire alla questione del sistema integrato dei trasporti, passando ovviamente da qualsiasi scelta che si vorrà declinare sul futuro del Porto di Schiavonea e dell’ex Area industriale Enel. Tutto, a questo punto, deve essere rimandato e consegnato nelle mani del nuovo Esecutivo civico per far sì che gli equilibri della campagna elettorale non siano condizionati da scelte non condivise.

Vicenda Metropol


E’ delle ultime ore la brutta notizia che è saltata la stagione teatrale al Metropol, per motivi ai più non noti. La cosa ci coglie di sorpresa e ci intristrisce alquanto. Verrà sicuramente a mancare, a noi amanti del teatro e chissà per quanto tempo, uno degli avvenimenti culturali più attesi in città.

Fabrizio, Casciaro annuncia la risoluzione del problema idrico

Alle ore 13.20 di stamani, il geom. Pietro Casciaro, responsabile dell'Ufficio idrico del Comune, con una telefonata allo scrivente, che aveva chiesto lumi sulla problematica a seguito di numerose sollecitazioni di cittadini, ha comunicato la risoluzione dell'emergenza acqua a Fabrizio Grande e Fabrizio Piccolo. Una buona notizia per le numerose famiglie delle popolose contrade del comune di Corigliano Rossano che da giorni erano costretti a subire notevoli disagi nel consueto svolgimento della vita quotidiana.

Fontana della Portella e altri beni culturali, “Aria Nuova” lancia l’idea “Free Domus”

Nuova vita alle fontane e alle piccole cose che fanno parte delle radici di un territorio troppo spesso abbandonato, allontanando nel tempo i suoi cittadini ereditari e togliendogli tutte quelle cose che vi appartengono da sempre. L’encomiabile obiettivo, posto in essere in modo sinergico da un gruppo di associazioni volontarie di Corigliano e reso pubblico nei giorni scorsi, riscuotendo ampi consensi nella cittadinanza, registra oggi un nuovo significativo tassello.

Gesto di solidarietà di Rino Gattuso per il papà dei bambini morti a Lamezia


Campione di origini coriglianesi ed attuale mister della squadra rossonera, Rino Gattuso conferma, per l’ennesima volta, la sua naturale inclinazione alla bontà. Un gesto di solidarietà è stato infatti realizzato dall’allenatore calabrese, unitamente a tutti i giocatori del Milan, nei confronti di Angelo Frijia, l’uomo che ha perso, sotto il fango e i detriti abbattutisi una settimana fa a Lamezia Terme, tutta la sua splendida famiglia: la giovanissima moglie Stefania ed i figlioletti Christian e Nicolò.

No alle notizie false, si al coinvolgimento dei Pescatori Costieri Artigianali


Notizie diffuse dalla Regione riferiscono che è stato un grande successo la partecipazione dei pescatori e degli operatori del settore della Calabria al “Blue Sea Land” di Mazara del Vallo in Sicilia. Il Consigliere regionale Mauro D’Acri dice che è stata un’occasione per i nostri pescatori! Ma, scusateci, non ci sembra che c’erano pescatori costieri artigianali compresi quelli del litorale di Corigliano-Rossano.

Educazione ambientale a scuola, tre i Comuni coinvolti nel ciclo


La proposta educativa è rivolta alla scuola dell’infanzia e primaria. Personale Ecoross impegnato nella città di Corigliano Rossano, a San Demetrio Corone e Scalea. 

Corigliano Rossano - Ecoross torna nelle scuole con un progetto ad hoc in grado di coinvolgere gli studenti, stimolare la loro curiosità e, soprattutto, contribuire alla formazione di una sana coscienza ambientale.

Ragazzino malmenato per la sua “fede” rossonera, doni dal Milan Club “Rino Gattuso” di Corigliano


Una lettera dai toni finanche commoventi e un libro autografato da Rino Gattuso, nonché la maglietta e la tessera di socio onorario. È questo il pacchetto di “doni” del locale Milan Club, intitolato al campione di origini coriglianesi ed attuale mister della squadra rossonera, in procinto di essere inviato ad un ragazzino di 11 anni di Cologno Monzese finito in ospedale a seguito di un vero e proprio pestaggio.

Altri articoli...